“Ricordo una mattina che non andammo a scuola prendendoci per mano corremmo verso i campi e come due bambini cantando noi lanciammo un aquilone che andava su nel cielo che andava su nel cielo