—————————————————- “Nel grembo umido, scuro del tempio l’ombra era fredda, gonfia d’incenso l’angelo scese, come ogni sera ad insegnarmi una nuova preghiera poi, d’improvviso, mi sciolse le mani e le mie braccia divennero ali quando mi chiese – conosci l’estate[…]↓ Read the rest of this entry…