Fabrizio De André – Sogno numero due (testo)

———————————————— “Imputato ascolta noi ti abbiamo ascoltato tu non sapevi di avere una coscienza al fosforo piantata tra l’aorta e l’intenzione noi ti abbiamo osservato dal primo battere del cuore fino ai ritmi più brevi dell’ultima emozione quando uccidevi favorendo il potere i soci vitalizi del potere ammucchiati in discesa a difesa della loro celebrazione.