Fabrizio De André – Via della Povertà (testo)

———————————————— “Il Salone di bellezza in fondo al vicolo è affollatissimo di marinai prova a chiedere a uno che ore sono e ti risponderà “non l’ho saputo mai”.