Giorgio Gaber – La leggerezza (testo)

———————————————— “Hop hop hop com’è misteriosa la leggerezza hop hop hop è una strana cosa è una carezza che non vuoi

Giorgio Gaber – Quando sarò capace di amare (testo)

———————————————— “Quando sarò capace di amare probabilmente non avrò bisogno di assassinare in segreto mio padre né di far l’amore con mia madre in sogno

Giorgio Gaber – Secondo me la donna (testo)

———————————————— “Secondo me la donna e l’uomo sono destinati a diventare uguali. In questa nostra epoca la civiltà si è data un gran da fare per attenuare certe differenze che erano causa di profonda ingiustizia. C’è stato un graduale avvicinamento del modo di comportarsi, di sentire, di pensare, insomma di vivere fino alla tanto sospirata …

Giorgio Gaber – Al bar Casablanca (testo)

———————————————— “Al bar Casablanca seduti all’aperto una birra gelata guardiamo le donne guardiamo la gente che va in passeggiata con aria un po’ stanca camicia slacciata in mano un maglione parliamo parliamo di proletariato di rivoluzione

Giorgio Gaber – Il sogno di Marx (testo)

———————————————— “Quando si è un po’ filosofi, non si sogna mai a caso. Ero una specie di Diogene con una lampada da duemila watt in mano, una macchina fotografica e cercavo in un posto che poteva essere Milano. Sento una voce nella nebbia che mi fa – Così non fotograferai mai niente – – Chi …

Giorgio Gaber – I mostri che abbiamo dentro (testo)

———————————————— “Fa un certo effetto non capire bene da dove nasce ogni tua reazione e tu stai vivendo senza sapere mai nel tuo profondo quello che sei quello che sei

Giorgio Gaber – Far finta di essere sani (testo)

———————————————— “Vivere non riesco a vivere ma la mente mi autorizza a credere che una storia mia positiva o no è qualcosa che sta dentro la realtà

Giorgio Gaber – Il suicidio (testo)

———————————————— “Bella serata proprio una bella serata. E poi gli amici ti tirano su, si parla si canta si ride. Che risate si fan quando si ride. Va be’ spogliamoci và. Tu guarda che faccia spalle curve le gambe magre e ‘ste mutande color pervinca. Non importa questa volta va a finire che lo faccio …

Giorgio Gaber – La democrazia (testo)

———————————————— “Dopo anni di riflessione sulle molteplici possibilità che ha uno Stato di organizzarsi, sono arrivato alla conclusione che la democrazia è il sistema, più democratico che ci sia. Dunque c’è, la democrazia, la dittatura, e basta. Solo due. Credevo di più. La dittatura in Italia c’è stata, e chi l’ha vista sa cos’è, gli …

Giorgio Gaber – Il conformista (testo)

———————————————— “Io sono un uomo nuovo talmente nuovo che da tempo che non sono neanche più fascista sono sensibile e altruista orientalista ed in passato sono stato un po’ sessantottista da un po’ di tempo ambientalista qualche anno fa nell’euforia mi son sentito come un po’ tutti socialista

Giorgio Gaber – Il mestiere del padre (testo)

———————————————— “Tribunale di Milano dipartimento 137 in base all’articolo 431 del Codice Civile si assegna la bambina alla custodia della madre fino all’età di sette anni

Giorgio Gaber – La masturbazione (testo)

———————————————— “Lei comincia a divincolarsi, ma i suoi sforzi rendono più sensibile la sua debolezza e nello stesso tempo fanno ondulare il suo corpo contro il mio. Ora la trascino verso la camera, ma strada facendo mi fermo un po’ per obbligarla a stringersi di nuovo contro di me in modo da sentire bene il …

Giorgio Gaber – La Chiesa si rinnova (testo)

———————————————— “Il mondo ha fretta continua a cambiare chi vuol restare a galla si deve aggiornare

Giorgio Gaber – Canzone della non appartenenza (testo)

———————————————— “La grande intesa tra me e l’universo è sempre stata un mistero il grande slancio verso la mia patria non è mai stato vero il tenero attaccamento al paese natìo mi sembra l’enfasi pietosa di un mio vecchio zio tutto quello che ho tutto ciò che mi resta è solo questa mia famiglia che …

Giorgio Gaber – Porta Romana (testo)

———————————————— “Porta Romana bella, Porta Romana è già passato un anno da quella sera un bacio dato in fretta sotto un portone Porta Romana bella Porta Romana

Giorgio Gaber – Il filosofo overground (testo)

———————————————— “Sono un filosofo overground nessuno sa che sto ricostruendo le nuove basi della vostra vita sono un teorico del mondo

Giorgio Gaber – Benvenuto il luogo dove (testo)

———————————————— “Benvenuto il luogo dove dove tutto è ironia il luogo dove c’è la vita e i vari tipi di allegria dove si nasce dove si vive sorridendo dove si soffre senza dar la colpa al mondo

Giorgio Gaber – Non insegnate ai bambini (testo)

———————————————— “Non insegnate ai bambini non insegnate la vostra morale è così stanca e malata potrebbe far male forse una grave imprudenza è lasciarli in balia di una falsa coscienza.