—————————————————- “Abituato a morso e fuga mi sporco di fango catrame e di ruggine l’istinto mi spinge a un sole che mi asciuga a un metro dalla grandine