Max Gazzè – L’amore di Lilith (testo)

———————————————— “Essere infìdo della notte il più antico seme di donna creata la prima che fu ripudiata sono il grido che viene alle civette di bocca fessura corrotta e labbra nere come pece ho i denti filiere di luce e gli occhi due lenti di vuoto