“Gloria, manchi tu nell’aria manchi ad una mano che lavora piano manchi a questa bocca che cibo più non tocca e sempre questa storia che lei la chiamo Gloria.