—————————————————- “Per molto tempo fui ebanista operaio in borgo d’Ognissanti mia moglie lì faceva la modista e in questo modo tiravamo avanti