—————————————————- “Le case taccion nell’addio non urlan più di lavatrici di respiri, di attese di anime contese vuote e composte nell’ombra di polvere e imposte